Rifugi OMG Formazza

Rifugi OMG in Alta val formazza -VB-

5 gennaio 2014
di admin
Commenti disabilitati su RIALE – RIFUGIO CLAUDIO E BRUNO (3/4 ore) percorso giallo.

RIALE – RIFUGIO CLAUDIO E BRUNO (3/4 ore) percorso giallo.

cartina formazza

Da effettuarsi solo in condizioni di neve sicura.

Dall’abitato di Riale ci si incammina verso la diga di Morasco e se ne supera il lago seguendo la strada che taglia i ripidi pendii dietro la casa dei guardiani.

foto3

In prossimità della teleferica dismessa dell’Enel si svolta a sinistra in un ripido e incassato canalone;

foto4

al termine del quale si prosegue in direzione ovest sugli, inizialmente ampi, pendii a sinistra della valle;

foto5

Giungendo sulla diga dei sabbioni, si scende sul lago e ne si attraversa la superficie ghiacciata fin quasi al suo termine,

foto6

deviando a destra si risalgono i pendii che portano al Rifugio Claudio e Bruno.

foto7

5 gennaio 2014
di admin
Commenti disabilitati su VALDO – LAGO VANNINO – RIFUGIO CLAUDIO BRUNO (5 ore)

VALDO – LAGO VANNINO – RIFUGIO CLAUDIO BRUNO (5 ore)

cartina formazza

VALDO – LAGO VANNINO – RIFUGIO CLAUDIO BRUNO (5 ore)

Da Valdo raggiungere la località Sagersboden direttamente con la seggiovia oppure risalendo le piste da sci. Dalla stazione di arrivo della seggiovia, si attraversa un ripido bosco, (attenzione che i due canali abbiano scaricato) seguendo una mulattiera facilmente individuabile.

Raggiunto il fondovalle,

foto1

lo si segue fino alla diga del Lago Vannino nei cui pressi si trova il rifugio Margaroli aperto per la stagione ci alpinistica (2h30min.).

Dal rifugio si attraversano in direzione nord-est i ripidi pendii che costituiscono il margine settentrionale del Lago Vannino. Raggiunto il Lago Sruer 2351 m, lo si costeggia e ci si immette nel vallone che discende dal Passo Vannino 2732 m;

foto2

senza particolari difficoltà si giunge a questo colle da cui la vista si apre sul ghiacciaio del Sabbione e sulla Punta d’Arbola. Da qui chi vuole può raggiungerne la cima dirigendosi a sud-ovest e superando il ripido scivolo nevoso che cala dalla sommità. Per il rifugio, invece, si prosegue verso nord sull’ampio ghiacciaio del Sabbione fino alla sponda del lago omonimo attraversandone la superficie gelata. Deviando a sinistra si risalgono i pendii che portano al rifugio Claudio e Bruno.

17 maggio 2012
di admin
Commenti disabilitati su Rifugi OMG in Formazza

Rifugi OMG in Formazza

Il Rifugio 3A e Claudio Bruno in Alta Val Formazza

La costruzione dei rifugi “Claudio e Bruno” e “3A” è nata dal sogno di don Ugo De Censi, salesiano valtellinese: educare i giovani lavorando gratuitamente per i più poveri.La costruzione dei rifugi si è rivelata un’impresa “ciclopica”. Migliaia di ragazzi e ragazze hanno percorso giornalmente il tragitto Sabbioni – Claudio e Bruno – Siedel con pesi mai portati nella loro vita.

Far sabbia, fare la malta, fare la catena dei sassi portare pesi spalare neve,… è stato il lavoro dei ragazzi OMG.

Questi rifugi non sono il risultato di calcoli economici ma della fiducia nei giovani. Anche i giovani di oggi, come da sempre gli uomini mossi da una fede o da un ideale, spostano le montagne”.

Il ricavato della gestione, che è organizzata da giovani e adulti volontari, è tutto per sostenere le spedizioni OMG.
Il ricavato di questi rifugi dà una mano a continuare il sogno della Carità verso i poveri che è dare il pane, il lavoro e mantenere la fede semplice ricevuta dai loro padri.

 

 

17 maggio 2012
di admin
0 commenti

Il Rifugio Claudio Bruno in Alta Val Formazza

Situato a ridosso del Ghiacciaio Strahlgrat-Hohsand, affacciato sul Lago Sabbioni in una conca di cime e nevai, è luogo ideale di partenza per le escursioni alpinistiche alle vette circostanti: Blindenhorn (m. 3374) ore 2 dal rifugio, Hohsand (m. 3182) ore 1.30, Punta d'Arbola (m. 3235) ore 4.

Come si arriva:
Arrivati in Val Formazza (da Milano 150 Km), superata la località Ponte (ultimo paese con negozi), si prosegue in automobile costeggiando la stupenda Cascata del Toce -150 metri di salto – fino a raggiungere il parcheggio auto situato presso il lago Morasco (m 1850 slm).

Dal Rifugio Claudio e Bruno in circa 30 minuti si raggiunge il rifugio Tre A.

Apertura Stagionale 2013:

apertura primaverile per lo scialpinismo

da sabato 2 Marzo a domenica 28 Aprile 2013 (tutti i giorni)
Telefono del Rifugio +39 3423513145
Meglio prenotare prima di salire.

Informazioni e prenotazioni per il Rifugio Claudio e Bruno:
cel. 3423513145, e-mail: rifugioclaudioebruno@yahoo.it

Chiara e Gabriele Badiali 0546-66.27.03
Marco e Chiara Vergani 039-65.30.43

Interamente ristrutturato nel 1995, ha una capacità di 90 posti letto, È dotato di un ampio salone e di un vasto terrazzo dal quale si può comodamente godere una splendida vista sulla superba cerchia di cime e di ghiacciai che contornano il lago Sabbioni. Situato a ridosso del ghiacciaio degli Strahlgrat-Hosand, si affaccia sul versante orientale del lago Sabbioni. Per la sua posizione centrale, è il punto ideale di partenza per numerose escursioni.

Si raggiunge in circa 3 ore dal lago Morasco per un sentiero ben tracciato e evidente, che si inerpica ripidamente per il vallone del Sabbione. Dapprima sul lato destro poi, attraversato il greto del torrente, su quello sinistro, per pendii erbosi, coperti di neve ad inizio stagione, si giunge al lago del Sabbione, nei pressi del rifugio C. Mores (ore 2,15). Superato il muraglione della diga del Sabbione, da cui si gode una splendida vista del lago e della punta dell'Arbola, ci si innalza su dossi e vallette erbose lungo un comodo sentiero che costeggia il lago (ore 0,45).

16 maggio 2012
di admin
0 commenti

Il Rifugio 3A in Alta Val Formazza

In alta vaI Formazza, magnifica valle piena di sole, fiori e nevai, sul ghiacciaio Siedel (m. 3000) gli appassionati di alta montagna e dello sci trovano il rifugio "Anna Attilio Alessandro" e tre entusiasmanti piste servite da uno skylift di 850 metri.

Il rifugio, situato in splendida posizione panoramica, è un ottimo punto di appoggio per gli escursionisti che da qui possono agevolmente raggiungere gli altri rifugi della valle (Claudio e Bruno, Città di Busto, Mores) o salire in meno di 2 ore in vetta al Blindenhorn.

Il rifugio, che può ospitare fino a 90 clienti, è dotato di ampio salone per ritrovi, incontri, visione di filmati.
La sistemazione può essere in camerette (famiglie) o in camerate (gruppi).

Gli ambienti sono tutti riscaldati, i servizi dotati di acqua corrente con la possibilità di doccia calda.

Presso il rifugio 3A vengono organizzate settimane di sci, di alpinismo, trekking e di mineralogia.

Come si arriva:
Arrivati in VaI Formazza (da Milano 150 Km), superata la località Ponte (ultimo paese con negozi), si prosegue in automobile costeggiando la stupenda Cascata del Toce -150 metri di salto – fino a raggiungere il parcheggio auto situato presso il lago Morasco (m 1850 slm).

Da qui si sale a piedi per strada carrabile fino all'Alpe Bettelmatt (m. 2100) – ore 0,45 – dove, sulla sinistra, inizia il sentiero che porta alla Piana dei Camosci e, per chi lo desidera, al rifugio Citta di Busto (m. 2550)- ore 1.15 dal Bettelmatt; si attraversa la Piana dei Camosci e si sale lungo una comoda strada per pochi minuti – ore 0,20 dal rifugio-  fino alla base del ghiacciaio del Siedel.

Apertura Stagionale 2011: dal 28 maggio al 3 settembre.  

Informazioni e prenotazioni per il Rifugio 3A: 347/9058659
Bianchin Claudio e Paola 0365-654.008
Claudio e Luisella 030/7701585
E-mail: omg.ambrogio@gmail.com

Escursioni dal Rifugio 3A:
Corno Cieco (Blinnenhorn)                3373m       2,00h    su ghiacciaio – facile
Corno Rosso (Rothorn)                     3287m       1,30h    su misto – facile – esposto
Punta dei Camosci (Bettelmatthorn)   3044m       3,00h    su ghiacciaio – facile
Lago del Gries – per il ghiacciaio di Gries 2386m  3,30h    su ghiacciaio – facile

Sci Estivo:
Per gli appassionati dello sci vi è la possibilità di praticare lo sci estivo sul ghiacciaio del Siedel, dove uno skilift di circa 1400 metri di lunghezza permette la risalita della pista.